Dott.ssa Rita Mansi

"Non misurare mai l’altezza del monte prima d’aver raggiunto la cima. Allora vedrai quanto era basso."
- Dag Hammarskjöld

La nutrizione, uno stile di vita.

La mia professione a disposizione di chi ha necessità di cambiare il proprio stile di vita, il proprio essere; perché mangiare, può voler dire tante cose:

Da ieri ad oggi, il cibo non è solo materia ed energia, ma influenza, modella, le attività del genoma e la fisiologia degli organismi viventi. Studi clinici ed epidemiologici, infatti, dimostrano sempre più che stili di vita non sani, ma soprattutto un’errata alimentazione, sono correlati a una maggiore insorgenza e progressione di tumori e altre malattie degenerative; da qui l’importanza di imparare a mangiare.

“Fa che il Cibo sia la tua Medicina e che la Medicina sia il tuo Cibo”

Numerosi studi scientifici, da ogni parte del mondo e da tempo, dimostrano come la qualità della nostra alimentazione giochi un ruolo essenziale per il benessere psico-fisico dell’individuo;
gli antichi Romani dicevano: “Edo ergo sum” oppure “sum ergo edo”? Dal latino: “Mangio quindi esisto” oppure “esisto quindi mangio”? 
Un quesito per sottolineare due concetti davvero fondamentali:

Nel corso della mia esperienza come nutrizionista ho individuato 4 percorsi che accomunano i bisogni di ciascuno di voi, scopri e scegli il tuo percorso nutrizionale più adattato a te!

...
Cambiare vita
...
Perdere qualche chilo
...
Che direzione prendere?
...
Differenti necessità

Ultimi articoli dal blog

Nutraceutici e diabete mellito

14 July 2019

Nutraceutici e diabete mellito

Uno dei problemi che caratterizza l’utilizzo della dieta come strategia iniziale per ottenere un miglioramento del controllo della glicemia nei soggetti con pre-diabete o diabete conclamato, è la compliance ovvero l’aderenza del paziente alla dieta.

Nutraceutici e dislipidemie

14 July 2019

Nutraceutici e dislipidemie

Le linee guida congiunte della Società Europea di Cardiologia (SEC) e della Società Europea di Aterosclerosi (ESC/EAS) consigliano l’uso dei fitosteroli nella gestione clinica delle dislipidemie, tra gli interventi pre-farmacologici, nei soggetti a rischio cardiovascolare basso-moderato.